Il Lagotto Romagnolo

Il lagotto romagnolo e' un cane che non ha particolari problemi di salute.

 

Il folto pelo e sottopelo protegge il lagotto sia dalle temperature rigide che dal caldo. Grazie al sottopelo molto fitto, anche i comuni parassiti hanno difficolta' ad alloggiare sul suo corpo.

 

Questo tipico cane da lavoro, dotato di grande resistenza, ha un movimento sciolto ed elegante che esprime tutta la passione e l'efficenza per il lavoro che deve svolgere.

 

Sobrio, intelligente, affettuoso, attaccatissimo al padrone e facilmente addestrabile, il lagotto piace anche a chi non va a tartufi per il carattere sempre gioviale e allegro. Ottimo cane da compagnia ma anche deciso cane avvisatore. Utilizzabilissimo per l'agility.

Il lagotto e' un gran mangione, se non si sta attenti si rischia di farlo ingrassare. Mangerebbe di tutto, ma trattandosi di un cane che deve lavorare, e' bene che l'alimentazione sia curata utilizzando cibi secchi preconfezionati di buona qualita'.

 

 

Ottimo anche come avvisatore e, per le sue doti di carattere, da compagnia. Di mole medio-piccola, di aspetto rustico, saldamente costruito, raccolto e molto ben proporzionato, dal pelo fitto e ricciuto di tes situra lanosa, possiede conformazione generale leggermente mesomorfa, vale a dire che il tronco sta nel quadrato, armonico rispetto al formato (eterometria) e di sarmonico rispetto ai profili (alloidismo)

 

l LAGOTTO ROMAGNOLO è un cane specializzato nella RICERCA del TARTUFO su tutte le tipologie di terreno. La razza  è l'unica riconosciuta con questa attitudine, dopo tanti anni di lavoro infatti, il 16 ottobre 1991 il Lagotto è stato riconosciuto dall'ENCI (Ente Nazionale Cinofilia Italiana) come tredicesima razza canina italiana, classificandola nel gruppo 8 sezione 3, relativa ai cani da riporto e da cerca, con unico utilizzo: Cane per la Cerca del Tartufo.

 

Le caratteristiche vengono elencate nella descrizione ufficiale del comportamento e del carattere della razza dove si dice:

 

"La funzione del Lagotto consiste nella ricerca del tartufo, lavoro che, sfruttando l'innata attitudine alla cerca e l'eccellente olfatto, svolge in modo eccellente esibendo passione ed efficienza. Durante il lavoro non viene mai distratto dal selvatico avendo ormai eliminato da anni l'istinto venatorio dalle sue caratteristiche. E' un cane molto affettuoso legatissimo al padrone e facilmente addestrabile".

 

Vedi le foto del LAGOTTO!